TreC – Cartella Clinica del Cittadino

Happy medical team
03/02/2017 TreC (o 3C) è l’acronimo di Cartella Clinica del Cittadino, un progetto di ricerca e innovazione della Provincia Autonoma di Trento nell’ambito del Servizio Sanitario Provinciale.

Il progetto TreC si propone di fornire ai cittadini della PAT una piattaforma di servizi online per accedere, consultare, condividere e aggiornare i propri documenti sanitari tramite l’uso di un portale internet. Questo nuovo sistema, ad adesione volontaria, potrà essere utilizzato dal cittadino sia per supportarlo nella gestione della propria salute e di quella dei propri familiari, sia per entrare in rete con le strutture e gli operatori sanitari provinciali. Nel dettaglio si possono identificare alcune dimensioni rilevanti:

TreC come Libretto sanitario elettronico. Il sistema garantirà l’accesso alla documentazione clinica prodotta dalle strutture sanitarie provinciali. Referti, esami di laboratorio, lettere di dimissione, ecc…, attualmente disponibili al cittadino in formato cartaceo, tramite TreC potranno essere sempre disponibile attraverso internet ed eventualmente scaricabili su una memoria portatile .
Trec come Diario della Salute. Tramite il portale i cittadini potranno inserire dati relativi alla propria condizione di salute, per tenere traccia dell’evolvere di una patologia (es. una malattia cronica) o di una condizione di interesse (es. attività fisica e dieta) o, più semplicemente, per avere una lista sempre aggiornata dei medicinali assunti. Questi dati potranno, a discrezione del cittadino, essere condivisi con i propri medici.
TreC supporterà nuove forme di comunicazione con i medici e le istituzioni sanitarie. Il sistema permetterà ai cittadini di interfacciarsi elettronicamente con gli operatori sanitari. A seconda delle esigenze TreC potrà essere, ad esempio, la piattaforma di comunicazione in tempo reale di parametri vitali per un monitoraggio remoto, un sistema di messaggistica protetta con i propri medici o un canale per ricevere informazioni personalizzate da parte delle istituzioni sanitarie.

Si stanno sperimentando una serie di App mobile che consentiranno al cittadino di tenere traccia delle osservazioni personali raccolte nella vita di tutti i giorni relative al proprio stato di salute (es. cibo, movimento, sintomi, ecc.), quindi una sorta di diario sanitario personale mobile.

Le App diario riguarderanno l’ambito della prevenzione o della gestione remota di malati cronici.

Queste App saranno “intelligenti” e guideranno il paziente verso corretti stili di vita. Sono in corso di realizzazione vari studi pilota per studiare l’accettabilità e l’usabilità di App mobile nell’ambito della gestione remota di pazienti con diabete di tipo I, pediatrici, adulti e donne in gravidanza, di pazienti oncologici in terapia orale domiciliare 2 , di pazienti in dialisi peritoneale domiciliare 3 , ecc. Inoltre sono state realizzate delle App a supporto della gestione dei bambini sovrappeso/obesi e della diagnosi domiciliare di pazienti ipertesi. Un ulteriore obiettivo degli studi pilota lo studio degli aspetti di tipo clinico, socio- organizzativo ed economico.