Chi siamo

Fondazione Bruno Kessler (FBK) è un’istituzione di ricerca multidisciplinare, specializzata nel campo della tecnologia, dell’innovazione, delle scienze umane e sociali, con sede a Trento.
Istituita con legge dalla Provincia autonoma di Trento, Fondazione Bruno Kessler è un soggetto privato, la cui missione è promuovere e contribuire all’avanzamento della conoscenza con particolare attenzione ai campi della scienza e della tecnologia che consentono maggiori e immediate ricadute economiche e sociali.

Attiva dal 2007, Fondazione Bruno Kessler raccoglie l’eredità dell’Istituto Trentino di Cultura, fondato nel 1962 da Bruno Kessler. È un’istituzione di ricerca che dall’anno della sua fondazione a oggi è cresciuta sino a raggiungere un organico di oltre 620 persone tra ricercatori, sviluppatori e personale di supporto, 150 studenti di dottorato, 200 tra visiting professors e tesisti, 700 tra affiliati e studenti accreditati.
I ricercatori stranieri presenti in FBK sono più di 70 e provengono, oltre che dai principali paesi europei, anche da paesi extra-europei come Stati Uniti, Cina e India, Brasile e Argentina, Algeria, Iran, Pakistan, Australia e Russia.

Il campus occupa oggi una superficie totale di oltre 40.000 metri quadri, dei quali 5.000 dedicati ai laboratori. È composto da due poli (hub), l’uno dedicato alle tecnologie e all’innovazione a Povo, sulle colline di Trento, l’altro dedicato alle scienze umane e sociali nel cuore della città.
I due poli ospitano un ecosistema formato da 12 centri di ricerca, 7 laboratori e 2 biblioteche, attorno al quale ruotano imprese, laboratori congiunti e spin-off.


FBK e l’Intelligenza Artificiale

Fin dagli anni ‘80, sviluppando un indirizzo che risale ancora all’Istituto Trentino di Cultura e al suo pionieristico impegno nella sperimentazione dell’Intelligenza artificiale, con i primi massimi esperti dell’epoca, Fondazione Bruno Kessler si è focalizzata su un’AI integrativa, diffusa, affidabile, diventando una protagonista della ricerca nazionale ed europea.

Conduce da sempre ricerche su sensori, dispositivi fotonici, ottici, micromeccanici, elettronici, all’avanguardia nei campi della ricerca biomedica, delle esplorazioni spaziali, dell’industria digitale e dell’ambiente, spingendosi ora verso le applicazioni quantistiche. Portare le tecnologie quantistiche – dagli effetti immediati e di vasta portata su tutti i campi della scienza – nella rete produttiva italiana sarà una delle sfide di FBK del prossimo decennio.
Nell’ambito della sensoristica, cruciale per tutti gli sviluppi basati sull’IA, Fondazione Bruno Kessler è un punto di riferimento mondiale nella produzione di rivelatori silicon-3D utilizzati negli esperimenti di fisica fondamentale. Tale produzione di eccellenza è possibile grazie alla Clean Room – un laboratorio di quasi 1.500 metri quadrati, più sterile di una sala operatoria, dove vengono lavorati dischi di silicio da 1mm per ottenere rivelatori di radiazioni, MEMS (Micro-Electro-Mechanical Systems), per la caratterizzazione dei materiali e la micro-nano-fabbricazione – e alle competenze di lavorazione del silicio dei suoi tecnici.


Missione

La Missione della Fondazione Bruno Kessler può essere riassunta in due punti essenziali:

  1. Eccellenza scientifica
  2. Impatto sulla società 

FBK punta all’eccellenza sia nella ricerca fondamentale per l’avanzamento della conoscenza, sia nei campi più maturi della scienza e della tecnologia che consentono maggiori e più immediate ricadute economiche e sociali.


Piano di Mandato 2024-2027

Per i prossimi anni, la Fondazione si è data obiettivi concreti e misurabili, che permettano di verificare gli impegni assunti, forte, inoltre, di una nuova organizzazione che riunisce i 12 centri di ricerca nelle aree AI for Health, AI for Industry, AI for Society e Sensors for AI.
Il mandato 2024-2027 è caratterizzato da opportunità e sfide senza precedenti da icrociare con l’altissimo livello di competenze che la Fondazione, grazie alla sua storia e alle sue risorse – ricercatrici e ricercatori, personale tecnico e studentesse e studenti di dottorato, laboratori, partner scientifici e d’impresa, è in grado di mettere a disposizione.


Organi di Governo

Presidente

Segretario generale

  • Andrea Simoni (CV)

Consiglio di Amministrazione

Comitato Scientifico

Collegio dei Fondatori e dei Sostenitori

  • Provincia autonoma di Trento (Fondatore)
  • Comune di Trento
  • Comune di Rovereto
  • Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura della Provincia di Trento
  • Confindustria di Trento
  • Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto
  • Federazione Trentina della Cooperazione

Per tutte le informazioni sull’organizzazione complessiva visita FBK Amministrazione trasparente