Automatic View-Specific Assessment of L2 Spoken English

keyobard Learn English_AdobeStock_347539676
La crescente domanda di apprendimento dell'inglese come seconda lingua ha incrementato l'interesse agli approcci automatici per la valutazione e il miglioramento delle competenze linguistiche parlate. Con Stefano Bannò (FBK)

Date evento

08/06
FBK virtual event, Via Sommarive, Povo
08/06/2022
15:00 — 16:00

FBK virtual event

Via Sommarive, Povo

Una sfida significativa in questo campo è fornire punteggi interpretabili e feedback informativi agli studenti attraverso punti di vista individuali delle competenze degli studenti, in contrasto a punteggi globali.

Finora, il punteggio globale rimane comunemente applicato nei test commerciali su larga scala. Di conseguenza, un problema con una valutazione più dettagliata è che i selezionatori umani sono generalmente formati per fornire punteggi globali.

Questo seminario indaga se i sistemi specifici della vista possono essere addestrati quando sono disponibili solo punteggi globali. Per consentire questo processo, vengono definite “view-specific networks”  in cui sia i loro input che la struttura sono adattati per concentrarsi su aspetti specifici della competenza. È dimostrato che è possibile addestrare tali sistemi su punteggi globali, in modo tale che forniscano punteggi “view-specific” al momento della valutazione. I “view-specific networks”  sono progettati in questo modo per pronuncia, ritmo, testo, uso di parti del discorso e accuratezza grammaticale. Le relazioni tra le previsioni di ciascun sistema sono studiate nella parte orale del test di competenza Linguaskill. È dimostrato che le “view-specific predictions” sono di natura complementare e acquisiscono informazioni diverse sulla competenza.

——-

Stefano Bannò, Unità Speechteck Digital Society Center, FBK

Stefano Bannò è dottorando del 3° anno in Scienze Cognitive presso l’Università di Trento in un programma congiunto con la Fondazione Bruno Kessler (FBK) e sta lavorando a un progetto sulla valutazione automatica delle competenze linguistiche parlate. Nell’ambito del suo dottorato di ricerca ha lavorato presso l’Istituto ALTA (Automated Language Teaching and Assessment) del Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Cambridge come visiting student. Prima di iniziare il dottorato, ha conseguito la Laurea Magistrale in Filologia e la Laurea Magistrale in Lettere Classiche presso l’Università degli Studi di Trento. Durante gli studi magistrali, ha trascorso un periodo di ricerca presso il Lautarchiv dell’Università Humboldt di Berlino.
Oltre alla carriera accademica, ha lavorato come musicista e insegnante di scuola secondaria. I suoi interessi di ricerca spaziano dall’apprendimento automatico e dall’elaborazione del linguaggio naturale alla fonetica e alla sociolinguistica.

ONLINE al seguente link: Google Meet link

 


Avviso sulla privacy
Ai sensi e ai fini del Regolamento UE n. 2016/679 - Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) e come descritto nell'Informativa sulla privacy per i partecipanti all'evento di FBK, si informa che l'evento verrà registrato e divulgato sui canali istituzionali della Fondazione. Per non essere ripresi o registrati, si potrà disattivare la webcam e/o silenziare il microfono durante eventi virtuali oppure informare anticipatamente lo staff FBK che organizza l'evento pubblico.