Fiemme, dal legno ai diamanti. Quale futuro per i talenti di un territorio di confine che investe in innovazione e ricerca?

legno
Dalle foreste della Val di Fiemme nascono innovazioni, prodotti e progetti capaci di conquistare mercati internazionali. Osserviamo tutte le sfaccettature del lavoro di oggi per immaginare il “gioiello” di domani. L’incontro pubblico, aperto a tutti ma in particolare pensato per i giovani, analizza l’innovazione fiemmese partendo da un brevetto nato per esplorare una materia prima inaspettata: il diamante.

Date evento

13/06
Palazzo della Magnifica Comunità di Fiemme – Cavalese, Piazza Cesare Battisti, 2, Cavalese
13/06/2017
17:30

Palazzo della Magnifica Comunità di Fiemme – Cavalese

Piazza Cesare Battisti, 2, Cavalese

Saluti istituzionali:

Giacomo Boninsegna, Scario della Magnifica Comunità di Fiemme

Silvano Welponer, Sindaco di Cavalese

 

Introduce:

Stefano Voltolini, Corriere del Trentino

 

Intervengono:

Francesco Profumo, Presidente Fondazione Bruno Kessler

Ricerca e territori: la ricerca come motore di open innovation per l’imprenditoria locale

 

Valentino Proietti e Andrea Dezulian, Gemchrom

Daniele Covi, Eoptis

Storia di come nasce un’idea innovativa che allarga il portfolio territoriale: EOS il colorimetro per diamanti nato in Val di Fiemme.

 

Tavola rotonda

Modera: Stefano Voltolini, Corriere del Trentino

 

Lorenzo Biasiori, Dirigente Istituto di Istruzione “La Rosa Bianca”

Giovanni Bort, Presidente Seac

Giulia Delladio, Strategic Marketing Coordinator, La Sportiva SpA

Mauro Gilmozzi, Assessore alle infrastrutture e all’ambiente, Provincia autonoma di Trento

Alfredo Maglione, Presidente Eoptis e Gruppo Optoi

Francesco Profumo, Presidente Fondazione Bruno Kessler

 

Con l’intervento di:

Lorenzo Delladio, Presidente La Sportiva SpA

Contatti